Palio del boscaiolo

Palio del boscaiolo

Il Palio del Boscaiolo è una manifestazione volta al recupero, giocoso, sportivo e divertito, della miglior tradizione dei nostri taglialegna, quelli che per secoli hanno battuto i boschi del Monte Amiata, tutelando un patrimonio di tecniche e sapienze che, per tanti motivi, rischiano oggi di andare perdute.

Il paese di Vivo d’Orcia è diviso in due rioni, le Caselle (la parte a valle del paese) ed il Pian delle Mura (la parte a monte),

La gara tra i due rioni, ambientata presso il borgo medievale dell’Eremo, consiste nel tagliare (utilizzando un vecchio segone) in sei parti un tronco del diametro di cm.60 circa, per la realizzazione di sei sedie, ed un altro tronco del diametro di cm.25 circa, per la realizzazione di sei scodelle nelle quali dovrà essere versata la polenta che nel frattempo verrà preparata dai concorrenti non impegnati nel taglio dei tronchi.

La prova termina quando tutti e sei i concorrenti di ogni rione sono seduti ad un tavolo con la polenta versata sulle scodelle.